Molto spesso a causa di un errore, o per poca esperienza il lavoro fatto su un nostro modello è a dir poco deludente, quindi spesso si rende necessario almeno recuperare il modello, sopratutto se è una nostra conversione. Ecco una breve guida per decolorare i nostri modelli.

Attenzione!: si parla di metodi per i colori acrilici, nel caso di smalti od olii la guida non è utile per i modelli in plastica, visto che l'unico metodo è un solvente, che danneggia in ogni caso i nostri modelli in plastica, mentre non danneggia il metallo.

Partiamo dai modelli di plastica (il che non esclude il metallo)

Attualmente il prodotto più usato è uno sgrassatore, sinceramente non mi sento di consigliarne nessuno, ma la maggior parte delle persone di solito usa lo Chante Claire

image, ma ogni sgrassatore dovrebbe andare bene.

Attenzione!: se è stato steso un trasparente protettivo il risultato potrebbe essere incompleto o non riuscire affatto.

Procedimento:
Si spruzza lo sgrassatore e lo si lascia agire qualche minuto, dopo di chè con uno spazzolino a setole dure lo si spazzola sotto l'acqua corrente, nel caso siano presenti ancora tracce di colore si deve ripetere l'operazione.

Materiali: Sgrassatore, spazzolino, acqua, guanti di gomma, abigliamento sacrificabile.

Altro metodo è l'ammoniacaimage, questa possiede la capacità di aggredire la capacità collante del colore acrillico, si procede come per lo sgrassatore, solo che il tempo si allunga a qualche decina di minuti, inoltre è necessario lavorare in un ambiente areato.

Attenzione!: i fumi dell'ammoniaca rendono difficile la respirazione quindi lavorate solo in un ambiente ben areato, meglio se all'aperto e con le dovute protezioni del caso come mascherina, e nel caso occhiali protettivi.

Materiali: Ammoniaca, spazzolino a setole dure, acqua, guanti di gomma, abbigliamento sacrificabile, mascherina contro i fumi dell'ammoniaca, eventuali occhiali protettivi.

Con solvente image, in pratica questo metodo è utile unicamente per modelli in metallo, visto che purtroppo i vari solventi sono talmente agressivi, che la plastica si scioglie.
Il metodo non è dissimile dai precedenti, unica nota è che più il modello resta nel solvente migliore sarà il risultato finale, il tempo dipende molto dal solvente, alcuni sono più agressivi quindi impiegano sostanzialmente poco tempo, altri sono meno agressivi quindi il tempo impiegato per distaccare il colore diviene maggiore.

Attenzione!: i fumi del solvente rendono difficile la respirazione quindi lavorate solo in un ambiente ben areato, meglio se all'aperto e con le dovute protezioni del caso come mascherina, e nel caso occhiali protettivi.

Materiali: solvente, spazzolino a setole dure, acqua, guanti di gomma, abbigliamento sacrificabile, mascherina contro i fumi dell'ammoniaca, eventuali occhiali protettivi.

 

 

                                                            fonte: Internet Cafè